Bibliomanie

numero 50, dicembre 2020

Sulla scelta di percorsi musicali attorno agli anni Ottanta
di , Editoriale

Sulla scelta di percorsi musicali attorno agli anni Ottanta

Il numero 50 è stato costruito immaginando un nucleo tematico sulla musica degli anni Ottanta. Ci siamo mossi sulla scorta delle suggestioni lasciateci da Jacopo Tomatis (Storia culturale della canzone italiana, Il Saggiatore, Milano, 2019) “quando parliamo di musica non parliamo mai solo di musica”. Dietro un genere e una canzone c’è un’articolazione sociale, ci sono culture e subculture, ci sono industrie e consumi di massa che concorrono a diffondere e a risignificare testi e contesti. Le indicazioni che abbiamo fornito agli autori sono state quelle di leggere storicamente i fenomeni che hanno accompagnato generi e movimenti musicali, al fine di offrire la ricostruzione di scorci del decennio attraverso le sue colonne sonore. Come osserva Michele Toss, nel suo breve ma denso saggio di impronta metodologica, in passato è prevalsa spesso la tentazione di affrontare i temi musicali ancorandosi ai testi - o nel caso di eventi mainstream alla loro superficie - lasciando in ombra i contesti sociali che li hanno prodotti e che sono uno specchio di quella musica. Inevitabile, guardando agli anni Ottant... continua a leggere

Saggi e Studi
Roll on John. Lennon quarant’anni dopo

Roll on John. Lennon quarant’anni dopo
di | abstract

Il saggio traccia l'evoluzione della letteratura biografica su John Lennon che è emersa in un dialogo in corso attraverso l'Atlantico nell'arco di quattro decenni, dagli anni Ottanta fino ad oggi. Esamina e confronta sia la letteratura accademica che quella non accademica, mostrando forza e debolezza dei principali contributi. Procede in tre epoch... continua a leggere

tag: ,

L’esperienza underground nella stampa alternativa italiana

L’esperienza underground nella stampa alternativa italiana
di | abstract

Fin dalle sue origini, l’utilizzo del termine “underground” si è legato a una condizione clandestina di resistenza e solidarietà. Negli anni Sessanta, grazie all’intervento di Marcel Duchamp e del critico cinematografico Manny Farber, la parola in questione ha assunto connotati controculturali e anticonformisti correlandosi al mondo artis... continua a leggere

tag: , ,

Da skianto a schiavo:  il controcanto civile del punk bolognese

Da skianto a schiavo: il controcanto civile del punk bolognese
di | abstract

Il contributo indaga la parabola del punk bolognese dalla fine degli anni Settanta alla metà degli anni Ottanta. Nato nel contesto movimentistico del Settantasette, il primo punk rock felsineo, capitanato dagli Skiantos, sfoggia un’ironia dissacrante e una bolognesità carnevalesca. Nonostante la sconfitta politica del Movimento del... continua a leggere

tag: , ,

<em>Fight war not wars</em>. Linguaggio visuale e orizzonti di lotta nel punk (1977-1984)

Fight war not wars. Linguaggio visuale e orizzonti di lotta nel punk (1977-1984)
di | abstract

Il punk è un fenomeno musicale, culturale e politico ancora poco trattato dalla storiografia italiana. Negli ultimi anni alcune pubblicazioni hanno mostrato una rinnovata attenzione a questo oggetto di studio, mettendo a fuoco il punk come dimensione del consumo culturale e dell'attivismo dei giovani degli anni Ottanta. Il saggio si inserisce in q... continua a leggere

tag: , , , , ,

Un fascio di note. La musica alternativa di destra in Italia

Un fascio di note. La musica alternativa di destra in Italia
di | abstract

Questo articolo si occupa della musica alternativa di destra di impostazione neofascista dalle sue origini fino agli sviluppi contemporanei del rock identitario. Il saggio analizza la nascita di questo genere musicale, avvenuta intorno alla metà degli anni Sessanta, attraverso le prime esperienze cabarettistiche e le prime sperimentazioni musicali... continua a leggere

tag: , ,

La “nuova melodia”: il fenomeno della musica neomelodica negli anni Ottanta

La “nuova melodia”: il fenomeno della musica neomelodica negli anni Ottanta
di | abstract

Il termine neomelodico compare per la prima volta nel 1997 per identificare un genere musicale composito che si distingue dalla canzone classica napoletana. La sua origine però affonda le radici nella Napoli degli anni Settanta e vede il suo definitivo decollo negli anni Ottanta. Nello stesso momento avviene il passaggio di testimone tra la sceneg... continua a leggere

tag: , ,

<em>Nobody and Soul</em>. Polifonie sonore nei romanzi degli anni ‘80

Nobody and Soul. Polifonie sonore nei romanzi degli anni ‘80
di | abstract

Nel corso degli anni ’80 si stabilisce un nuovo rapporto tra le opere narrative e la musica. La polifonia delle proposte musicali dell’epoca si incontra con quella del romanzo, ne influenza il linguaggio, mettendo in rilievo le dimensioni più intime e drammatiche dei personaggi, il narcisismo e la solitudine in primo luogo. Patrick Bateman, pr... continua a leggere

tag: , , , ,

Lo studio del canto sociale alla luce dei <em>cultural studies</em>: alcune nuove piste di ricerca

Lo studio del canto sociale alla luce dei cultural studies: alcune nuove piste di ricerca
di | abstract

Troppo a lungo la canzone sociale è stata analizzata dentro a una dimensione testuale. È necessario invece rileggere questo ampio patrimonio canoro alla luce della socialità che genera e dei circuiti sociali e più avanti economici nei quali si muove. Non va trascurato come nella tradizione italiana il canto sociale sia stato innanzitutto salvat... continua a leggere

tag: ,

Note e Riflessioni
Note politiche: canzoni e cantanti del movimento di indipendenza eritreo

Note politiche: canzoni e cantanti del movimento di indipendenza eritreo
di

La musica rappresenta un muro portante dell’edificio culturale eritreo. I motivi sono diversi, taluni strutturali, quali ad esempio l’utilizzo della musica nelle cerimonie religiose della Chiesa ortodossa Tewahedo. Vi sono anche ragioni contingenti: tra queste si può a... continua a leggere

Significato e attualità di <em>Antoher brick in the wall</em>

Significato e attualità di Antoher brick in the wall
di

30 novembre 1979, è un venerdì e il decennio del terrorismo, della violenza politica ma anche delle riforme (Statuto dei Lavoratori, legge sul divorzio, riforma del diritto di famiglia, legge istituiva del Servizio Sanitario Nazionale) è prossimo alla sua conclusione. Il cadavere di Aldo Moro ucciso dalle Brigate Rosse è stato ... continua a leggere

La Banda della Uno Bianca e “Isola Posse All Star”

La Banda della Uno Bianca e “Isola Posse All Star”
di

Alla fine degli anni ’80 una banda di persone semina il panico in Emilia Romagna tra rapine, estorsioni e omicidi. Un fatto in modo particolare colpisce l’opinione pubblica: una pattuglia dei carabinieri viene trovata crivellata di colpi a Bologna, nel quartiere periferico il Pilastro. È il 1991. Sulla stampa dell’epoca... continua a leggere

Strategia della tensione. Genesi e destino di un’espressione

Strategia della tensione. Genesi e destino di un’espressione
di

L’espressione strategia della tensione nacque in riferimento a alle bombe del 12 dicembre 1969 esplose a Milano e a Roma nel contesto giornalistico britannico, in particolare attraverso il gruppo editoriale del quotidiano «The Guardian» e del settimanale «The Observer» (che ancora oggi esce la dom... continua a leggere

Attorno a “Rinascere. Storie e maestri di un’idea italiana”

Attorno a “Rinascere. Storie e maestri di un’idea italiana”
di

«Continuo, infatti, è il passaggio delle delineazioni di una ‘figura’ tipica agli esempi viventi che la storia offre. D’altra parte, proprio nello sfumare dei tipi, nel loro incontrarsi e intrecciarsi, nel loro continuo suggerirne altri ancora, riemergono in tutta la loro vivente individualità app... continua a leggere

Sulle possibilità della composizione operistica comparate  a quelle del teatro di prosa

Sulle possibilità della composizione operistica comparate a quelle del teatro di prosa
di

Si tratta, in queste pagine, soprattutto di constatare l'impossibilità dell'opera, e del resto di qualunque altra arte, di andare oltre certuni propri limiti strutturali. Per quanto riguarda la prosa teatrale, poi, d'indagarne la struttura antropologica originaria proprio per contrasto rispetto alla... continua a leggere

L’educazione musicale negli anni Ottanta, un’epoca di cambiamenti

L’educazione musicale negli anni Ottanta, un’epoca di cambiamenti
di ,

In questo articolo presenteremo alcuni aspetti che hanno caratterizzato il mondo dell’educazione musicale degli anni Ottanta in Italia, raggruppandoli in cinque categorie: gli aspetti normativi scolastici, la formazione degli insegnanti e alla ricerca, l’associazionismo, le attività editoriali e le correnti di pensiero. Il qua... continua a leggere

Letture e Recensioni
Il magico crocevia verso il delta del Mississipi. Robert Johnson, il musicista che scese a patto col demonio. Eudora Welty, <em>Notte sul Delta</em>, minimum fax

Il magico crocevia verso il delta del Mississipi. Robert Johnson, il musicista che scese a patto col demonio. Eudora Welty, Notte sul Delta, minimum fax
di

A San Antonio, in Texas, fu picchiato dalla polizia, arrestato per vagabondaggio e sbattuto in galera, la sua chitarra sfasciata perché s’era messo in testa di suonarla per strada. Era il novembre del 1936 e Robert Johnson era giunto in città da poche ore. Il giorno dopo, nella stanza 414 del Gunter Hotel, avrebbe inciso una ma... continua a leggere

L’ombra che disgombra. Su <em>L’ombra del mondo</em> di Pietro Montorfani

L’ombra che disgombra. Su L’ombra del mondo di Pietro Montorfani
di

L’ombra lunga della Torre di Siena segna l’ora amena dell’aperitivo, la meridiana in Piazza del Campo «dettava i ritmi lenti / al buon governo». Le età si incorporano, la geografia mostra talora un difetto di corrispondenza con il livello emozionale: dal noto e claustrale si evade e ad esso si fa ritorno, perché è lì de... continua a leggere

Intervista a Paola Turci

Paola Turci Un'intervista inedita alla cantautrice Paola Turci a cura di Andrea Broglia, prodotta da Mneo, Archivio Italiano della Memoria, un progetto rivolto ai giovani che ad oggi ha raccolto circa 400 racconti di testimoni di grandi eventi, protagonisti della cultura, dello spettacolo, dello sport e della società civile italiana