Bibliomanie

London Pronto soccorso per scrittori esordienti
di , numero 4, gennaio/marzo 2006, Letture e Recensioni,

Come citare questo articolo:
Marco Antonellini, London Pronto soccorso per scrittori esordienti, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 04, no. 23, gennaio/marzo 2006

Che vita! Cercatore d’oro nel Klondike, ricchissimo e poverissimo, timido ed esibizionista, socialista e nietzschiano, operaio, lavapiatti e scrittore infaticabile. Nessuno può permettersi di vantare un curriculum vitae quale quello di London in cui gli estremi dell’esistenza si sono toccati e scontrati, in cui hanno convissuto gioia sfrenata e disperazione rabbiosa. In poco meno di quindici anni di attività frenetica riuscì a guadagnare una cifra che si aggira attorno al milione di dollari e a dissiparla. Fra il 1900 e il 1920 egli fu lo scrittore più letto al mondo. E poi? Cosa rimane oggi di questo campione d’incassi, crociato della vocazione letteraria più genuina e spudorato mesteriante?

Scarica l'articolo in pdf