Bibliomanie

Riflessioni sul platonismo dantesco e il suo influsso sulla letteratura del ‘400 italiano
di , numero 1, aprile/giugno 2005, Saggi e Studi,

Come citare questo articolo:
Marco Errani, Riflessioni sul platonismo dantesco e il suo influsso sulla letteratura del ‘400 italiano, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 01, no. 5, aprile/giugno 2005

Nel capitolo 11 di Dante, La poetica della conversione – un libro decisivo per dimostrare la dipendenza di Dante da Agostino, sia in numerosissimi loci sia sul piano strutturale complessivo della Commedia, un cammino di conversione che trova il suo archetipo principale nelle Confessioni -, il Freccero ricorda che Bruno Nardi, nell’introduzione ad una famosa raccolta di saggi dedicati alla cultura filosofica dantesca, trattando della Commedia, indicò una strada da percorrere che “non ha ancora trovato adeguata ed esaustiva applicazione nell’esegesi dell’opera del poeta fiorentino”

Scarica l'articolo in pdf