Bibliomanie

Maria Giuseppina Muzzarelli Un’italiana alla Corte di Francia
di , numero 20, gennaio/marzo 2010, Letture e Recensioni,

Come citare questo articolo:
Alessandro Castellari, Maria Giuseppina Muzzarelli Un’italiana alla Corte di Francia, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 20, no. 13, gennaio/marzo 2010

Christine de Pizan, ovvero Cristina di Pizzano, è un’intellettuale vissuta fra il Tre e il Quattrocento alla Corte di Francia: ella trae il suo titolo di piccola nobiltà da una frazione di Monterenzio, a una ventina di chilometri da Bologna, da cui proveniva la famiglia del padre Tommaso, un eminente dottore dello Studio bolognese che volle dare alla figlia, cosa insolita a quei tempi, un’istruzione completa e che le trasmise la passione per i libri e per lo studio. Scrive Maria Giuseppina Muzzarelli nel suo bel saggio, Un’italiana alla Corte di Francia: “L’educazione impartitale dal padre è il marchio della differenza. È l’origine e il centro di questa storia”

Scarica l'articolo in pdf