Bibliomanie

Elementi di letteratura garibaldina. La penna e la spada
di , numero 23, ottobre/dicembre 2010, Note e Riflessioni,

Come citare questo articolo:
Luigi Preziosi, Elementi di letteratura garibaldina. La penna e la spada, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 23, no. 9, ottobre/dicembre 2010

Oggi le due retoriche, della denigrazione di noi stessi e dell’autoesaltazione, non ci confondono più: siamo veramente maturi per capire i tempi e l’anima dei nostri garibaldini”. Così oltre sessant’anni fa scriveva Giani Stuparich, nell’introdurre una delle prime antologie di memorialisti garibaldini. Si tratta di una valutazione fortemente connessa alla contingenza storica. Le speranze dell’immediato dopoguerra, il ricordo recente e dolorosissimo della tragedia appena trascorsa, le memorie personali di volontario nella prima guerra mondiale: tutto ciò connota in maniera indelebile lo splendido saggio dello scrittore giuliano. È tuttavia per lo meno singolare che

Scarica l'articolo in pdf