Bibliomanie

Tacito futurista
di , numero 24, gennaio/marzo 2011, Note e Riflessioni,

Come citare questo articolo:
Monica Fabbri, Tacito futurista, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 24, no. 9, gennaio/marzo 2011

Marinetti tradusse La Germania di Tacito per la “Romana” nel 1928 perché, a suo dire, «offriva un modo giovanile di iniziare una giornata caprese piena di lunghe arrostiture al sole, tuffi a capofitto nelle liquide turchesi delle grotte verso cieli inabissati, conversazioni immense colla futurista Benedetta mentre allatta la nostra pupa rumorista»

Scarica l'articolo in pdf