Bibliomanie

Una giornata…Imprudente
di , numero 26, luglio/settembre 2011, Note e Riflessioni,

Come citare questo articolo:
Giovanni Greco, Una giornata…Imprudente, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 26, no. 8, luglio/settembre 2011

Claudio Imprudente, scrittore, giornalista e formatore, è nato a Bologna nel 1960. In occasione della laurea honoris causa in “Formazione e cooperazione” svoltasi il 18 maggio di quest’anno a Rimini, ad opera della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna, e con il rettore Ivano Dionigi, venuto come “discente”, ha esordito “dicendo” – grazie ad una traduttrice che interpretava i suoi sguardi su una tavoletta dove vi erano le lettere dell’alfabeto – che era “molto emozionato e per l’emozione avrebbe… balbettato”. Ha raccontato nel suo testo che, da piccolo, il suo papà lo prendeva fra le braccia e lo portava dalla mamma con la quale faceva colazione, poi la mamma lo prendeva fra le braccia e lo portava al papà che gli lavava il viso e i denti, poi il papà lo prendeva fra le braccia e lo portava alla mamma che lo cambiava e lo rivestiva, e così di seguito. A due anni un dottore, dopo averlo visitato disse ai suoi genitori, scuotendo la testa: “Non c’è nulla da fare, sarà un vegetale”; da quel momento in avanti

Scarica l'articolo in pdf