Bibliomanie

Marika Martina

Marika Martina

Mi chiamo Marika Martina e ho 25 anni. Ho conseguito la laurea triennale in Lettere, presso l'Università di Udine, con una tesi sulla connessione di pensiero tra Mazzini e il poeta polacco Mickiewicz nel secolo delle rivoluzioni nazionali seguita dal professor Gianluca Volpi. Ho conseguito, poi, la laurea magistrale in Studi Storici ed Orientalistici presso l'Università di Bologna seguita dal professor Mirco Dondi con una tesi che, prendendo in esame "Petrolio" di Pasolini, analizza il filo rosso che collega l’omicidio Mattei e l’omicidio Pasolini passando attraverso la scomparsa del giornalista De Mauro. Sono un'insegnate di storia e geografia in Friuli Venezia-Giulia, e sono molto interessata, oltre che alla storia contemporanea, anche alla politica e alla letteratura, prevalentemente in declinazione italiana.

Petrolio di Pasolini nella rilettura del magistrato Vincenzo Calia
di , numero 48, dicembre 2019, Saggi e Studi

<em>Petrolio</em> di Pasolini nella rilettura del magistrato Vincenzo Calia

La morte di Pasolini avvenne durante la notte del primo novembre del 1975. La stessa notte viene arrestato il giovane diciassettenne Pino Pelosi detto “la Rana”. Il ragazzo, interrogato il 5 novembre dal giudice Carlo Alfredo Moro, fratello del deputato Dc Aldo, rilascia quella che sarà la versione dei fatti ufficiale fino alla completa ritrattazione avvenuta solo nel 2005. Abbordato dallo scrittore, Pelosi viene portato prima a cena al ristorante “Il Pommidoro”, nel quartiere di san Lorenzo, a Roma, poi all’idroscalo di Ostia dove, rifiutando di compiere delle prestazioni sessuali cerca di fuggire. Aggredito da Pasolini, sceso anch’esso dall’auto, Pelosi intraprende una colluttazione alla fine dell... continua a leggere

tag: ,

torna su