Bibliomanie

Gadda poeta
di , numero 5, aprile/giugno 2006, Saggi e Studi,

Come citare questo articolo:
Magda Indiveri, Gadda poeta, «Bibliomanie. Letterature, storiografie, semiotiche», 05, no. 2, aprile/giugno 2006

Il meritorio lavoro di Maria Antonietta Terzoli ha portato nel 1983 a dignità di corpus annotato ed ordinato 23 poesie e 2 traduzioni composte da Carlo Emilio Gadda, per la maggior parte manoscritte e inedite; undici di esse stavano “contenute in una busta piccola di color arancione (fondo Roscioni) che risale a un riordinamento operato dall’autore in anni più tardi” ed erano (come Gadda aveva annotato sulla busta) risalenti agli anni tra il 1919 e il 1921.

Scarica l'articolo in pdf