Bibliomanie

Luciana Petracca

https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/luciana.petracca

Luciana Petracca insegna Storia Medievale e Didattica della Storia presso l’Università del Salento. Ha indirizzato prevalentemente la sua attività di ricerca allo studio degli Ordini religioso-militari e all’approfondimento di alcuni temi di storia istituzionale, sociale, economica, urbana e culturale del Mezzogiorno d’Italia nei secoli XIII-XV. È autrice di numerosi articoli e delle seguenti monografie: Anagrafe matrimoniale e strategie di parentela (Galatina 2002); Giovanniti e Templari in Sicilia (Galatina 2006); Quaterno de spese et pagamenti fatti in la cecca de Leze (1461/62) (Roma 2010); Gli Inventari di Angilberto del Balzo, conte di Ugento e duca di Nardò. Modelli culturali e vita di corte nel Quattrocento Meridionale (Roma 2013); Un borgo nuovo angioino in Terra d’Otranto: Francavilla Fontana (Galatina 2017); Le pergamene dell'Archivio Capitolare della collegiata di Francavilla in Terra d'Otranto (secc. XIV-XV) (Roma 2021); Le terre dei baroni ribelli. Poteri feudali e rendita signorile nel Mezzogiorno aragonese (Roma 2022).

La crisi del Trecento e la Peste Nera. Letture e prospettive
di , numero 53, giugno 2022, Saggi e Studi

La crisi del Trecento e la Peste Nera. Letture e prospettive

Dal gennaio 2020 la vita di tutti in ogni suo aspetto è stata condizionata dal Coronavirus. Con la diffusione dei primi contagi l’intero pianeta si è scoperto fragile e impreparato di fronte a una pandemia che si cerca ancora di contenere e sconfiggere. Ciò significa non solo arginare e risolvere l’emergenza sanitaria, ma anche gestirne le conseguenze socio-economiche, interrogarsi sulle cause e ridurre la gravità degli effetti. In un momento così difficile e “fuori dall’ordinario” è tornato forte tra gli studiosi e gli appassionati di storia l’interesse per le grandi epidemie del passato. E come non ricordare, fra queste, la più funesta e devastante, vale a dire la Peste Nera del Trecento, che sterminò – si stima – a... continua a leggere

tag: , , ,

torna su