Bibliomanie

Di biblioteche multimediali, romanzi-mondo e teorie sociologiche
di , numero 52, dicembre 2021, Note e Riflessioni

Di biblioteche multimediali, romanzi-mondo e teorie sociologiche

Questo saggio tratta all’apparenza alcuni argomenti tra loro distanti avvicinandoli sempre più fino a intrecciarli in una trama epistemologica ed euristica al centro della quale vi è il romanzo come viatico per costruire solide e potenti teorie sociologiche e vi è la biblioteca, privata e oggi inevitabilmente multimediale, dello studioso di scienze politiche e sociali, che costituisce per così dire il DNA di quella teoria sociologica. Se è intuibile che grandi romanzieri e grandi sociologi hanno spesso, più o meno consapevolmente o casualmente, portato avanti concetti, idee e tematiche comuni o almeno simili (Freud-Schnitzler, Kafka-Luhmann, Svevo e Pirandello-Goffman, ecc.), la posta in gioco di questo saggio non è porre in luce questa... continua a leggere

torna su